Risultato immagine per corona di avvento liturgia

 

1a Domenica di avvento: "VEGLIATE"

Con la prima domenica di avvento comincia il nuovo anno liturgico.

In questa prima domenica siamo chiamati a tenere alta l'ATTENZIONE  a VEGLIARE per non lasciarci cogliere di sorpresa dall'arrivo del Padrone poichè non sappiamo quando verrà ma sappiamo di certo che verrà; non per giudicarci ma per farci dono di Se stesso, della felicità. LasciamoGli aperta la porta del cuore; Lui viene per DONARE NON PER PRENDERE QUALCOSA. Facciamo sì che il nostro cuore non sia dissipato dai mille luccichii di luci che poi non illuminano; lasciamo che sia Lui ad  illuminare le nostre notti... ATTENDIAMOLO CON FEDE.  Vegliamo pregando! E quale preghiera più bella di  quella che scaturisce dall'ascolto della Sua parola?  

BUON AVVENTO!

2 Domenica di avvento: "CONSOLATE"

In questa seconda domenica di avvento la nostra attenzione viene posta su due parole molto forti la prima è CONSOLATE la seconda è PREPARATE. Che cosa significa CONSOLARE? La stessa parola suddivisa ce ne dà il significato: CON - SOLO: cioè stare con persona sola. Dopo che l'uomo è stato scacciato dal giardino dell'Eden ha cominciato a vagare e così a sentirsi solo perchè ha perso l'amicizia con Dio che gli riempiva il cuore di gioia e di pace, ora è Dio stesso che viene a noi per mezzo del Figlio Suo Unigenito per ridonarci la sua meravigliosa amicizia ed il suo amore. Per accogliere quest'amicizia e questo amore siamo chiamati prima di tutto a PREPARARE il nostro cuore sgombrandolo da ogni forma di egoismo, superbia, sopraffazione, prepotenza, vanagloria e pretesa auto-sufficienza; infatti senza Dio noi non siamo niente; con Dio siamo "FIGLI AMATI NEL FIGLIO:" CHE MERAVIGLIA! CHE STUPORE!

3a Domenica di avvento: "Gaudete"- "Rallegratevi"

In questa domenica siamo invitati a "RALLEGRARCI" cioè a gioire; proprio così, siamo invitati a gioire poichè "l'amico dello Sposo ha dato il lieto annuncio: "LO SPOSO E' VICINO!" Si desti dunque la Sposa cioè l'umanità per accogliere lo Sposo che viene; ormai la sua venuta è sicura, è certa, solo ancora un poco; lo Sposo: "IL VERBO" è vicino. Egli illuminerà la notte più oscura della luce più fulgida, il dolore più acuto lo renderà gioia più profonda; sì, perchè è proprio dello Spso colmarci di gioia, di luce, di Amore con la sua Presenza.

4a Domenica di Avvento: "ECCOMI"

In questa quarta domenica con la figura meravigliosa e splendida della Beata Vergine Maria che riceve l'annuncio dall'Angelo dell'incarnazione del "FIGLIO DELL'ALTISSIMO" nel suo grembo, siamo invitati a vivere nella piena disponibilità al progetto di Dio, alla sua volontà anche quando questa ci rimane davvero incomprensibile; vivere di fede pura per pronunciare con Lei anche noi come Lei il nostro "ECCOMI"